fbpx

Girandolando tra Mappe

Girandolando tra Mappe

Girandolando, mercoledì 26 ottobre scorso sono andata alla libreria del Touring Club a Roma (Piazza Santi Apostoli, 62  –  http://www.touringclub.it/) . Mi era arrivata una mail con la quale mi si invitava alla presentazione in anteprima della Mappa Parlante di Roma.

Ora dovete sapere che sono un appassionata di mappe di ogni tipo, una grande camminatrice e un’appassionata viaggiatrice. Amo molto le città e le loro storie piccole. Le piccole curiosità sulle opere d’arte (le grandi notizie le trovi ovunque), la storia dei nomi delle strade, i modi di dire e i nomignoli che le persone affibbiano alle piccole e grandi opere d’arte negli anni, quindi quest’idea della Mappa Parlante mi aveva incuriosita!

La Mappa parlante di Roma permette al Viaggiatore di conoscere sia la Storia (monumenti, grandi eventi …)  che la storia (aneddoti, curiosità, personaggi strani e leggendari)  ed è per questo che mi è subito piaciuta. Peraltro la Mappa parlante di Roma si presentava “una guida interattiva di condivisione genitore-figlio”, si parla di mappa cartacea e di un’App che permette di scoprire Roma dando voce ai monumenti.

Mi interessa! Vado!!

Orario comodo nel pomeriggio. Autobus e in 45 minuti sono lì, che per Roma è come dire “niente”.

La presentazione è frizzante e allietata dalla Talpa Tabsy. Cioè non è che ci fosse una vera talpa, era un pupazzo, cioè non proprio un pupazzo….. Fermi tutti! Iniziamo dal principio!

La Mappa Parlante di Roma è stata ideata e prodotta dalla società svizzera Mole-Hill per i prodotti Top
Service, noti nel mondo dei tour operator internazionali per i loro viaggi organizzati per famiglie (https://www.tapsy.eu/ ).

Alla presentazione era presente Paola De Paolis, fondatrice e creatrice della Tabsy Tour, che ci ha illustrato il funzionamento della mappa.

Paola De Paolis ( a destra) intervistata da Francesca Alliata Bronner

Paola De Paolis ( a destra) intervistata da Francesca Alliata Bronner

La mappa cartacea  è molto colorata e piena di illustrazioni. Dopo aver scaricato sul telefonino l’applicazione (le spiegazioni sono sulla mappa cartacea, il cui costo è 9,90 ad integrazione dell’App che si scarica gratuitamente) facendosi guidare della Talpa Tabsy il viaggiatore può orientarsi tra i monumenti romani.

Durante la presentazione un video ha mostrato come funziona la mappa Parante

Durante la presentazione un video ha mostrato come funziona la mappa Parante

Cliccando  su l’icona del monumento che sta visitando può ascoltare racconti, aneddoti e curiosità della storia romana, il tutto condito da suoni e rumori. I Mercati Traianei pullulano delle voci degli avventori e delle grida dei commercianti. Davanti al Colosseo possiamo sentire il rumore delle spade dei gladiatori che si battono.

La talpa Tabs e il doppiatore della sua voce italiana

La talpa Tabs e il doppiatore della sua voce italiana

I bambini troveranno giochi, indovinelli e buffe storie.

Sulla mappa cartacea sono segnati anche Pizzerie, gelaterie, dove trovare i fasciatoi. Vi pare poco?

Paola De Paolis ci racconta che l’idea che sta dietro alla Mappa Parlante è la stessa che li muove da anni nei loro tour per famiglie ovvero rendere il viaggi culturale piacevole e divertente sia per il bambino che per l’adulto. Con la Mappa Parlante il viaggiatore è autonomo.
Roma è la prima città di cui si occupa il progetto, ma seguiranno Londra, Parigi, Madrid e alcune città del Nord Europa.

Le Mappe Parlanti saranno in italiano, inglese,francese, tedesco e spagnolo.

La Mappa Parlante di Roma è nelle librerie da lunedì 31 ottobre. Buon Viaggio!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *