Carla

 

“Pensò semplicemente che era bene prendere il vento come si prende un tram”

A volte per vedere (e non solo guardare) il mondo devi staccarti. Staccarti dalle abitudini e dai luoghi.

14.FogliaGialla_Dicembre21 (1)

 

Per vedere con occhi diversi, devi andare. Salire su di un tram oppure in sella al vento.

“Così, quando arrivò una raffica di vento più forte, lei ci saltò dentro e volò.”

A volte per vedere il cielo devi cadere e girarti sottosopra. Questo ti aiuta a capire gli altri punti di vista.

Qualcuno ti deve portare via e farti girare e girare e girare perché tu possa vedere le cose, i colori, sentire i rumori e le voci. Perché questo è il mondo.

Questo e molto altro, racconta Una foglia scritto da Silvia Vecchini e illustrato da Daniela Iride Murgia edito da Edizioni Corsare (http://www.edizionicorsare.it/i)

Mi piace questo libro per la forza narrativa delle parole e delle immagini.

Una piccola storia di una foglia che racconta cose grandi come l’importanza di lasciar vagare lo sguardo e di affidarsi al vento, ai raggi di una bicicletta o alle mani di un bambino per vedere il mondo da angolazioni diverse.

12.FogliaGialla_Dicembre21

La poesia leggera e concreta di Silvia si fonde e si amalgama con le illustrazioni di Daniela realistiche e al contempo extra-ordinarie, dando vita ad un viaggio di suoni, conoscenza, gioco, abbracci.

13.FogliaGialla_Dicembre21

La vita, in fin dei conti.

Se volete conoscere Daniela Iride Murgia: http://www.danielairidemurgia.com/2017/01/1515/

Se volete conoscere Silvia Vecchini: http://laparolamagica.blogspot.it/

 

Silvia Vecchini-Daniela Iride Murgia, Una Foglia, Edizioni Corsare 2017

 

Per chi volesse,  dopo aver letto Una Foglia, averlo annusato, esplorato e dopo essersi perso nei colori delle case e delle giacche dei bambini, imparare a perdersi, consiglio: Keri Smith- The wander society, la rivoluzione creativa della vita quotidiana, Corraini edizioni

 

30 Aprile 2017

Prendi il vento … e scopri il mondo e te stesso

  “Pensò semplicemente che era bene prendere il vento come si prende un tram” A volte per vedere (e non solo guardare) il mondo devi staccarti. […]
21 Aprile 2017

Al Bologna Children’s Book fair si parla di illustrazione in movimento

  Nei molti anni che ho passato accanto ai bambini, lavorando attraverso il teatro sul movimento e lo spazio, mi sono resa conto di come la […]
1 Aprile 2017

Se non fai nulla, conosci. Parola di Keri

Lavoro con e per i bambini da anni. Una delle cose che più mi affascina di loro è la capacità di vedere il magico e la […]
29 Marzo 2017

Una noia piena perché vuota

Che noia, pensa Orsacchiotto. La noia è talmente tanta che non sa cosa fare. Cerca di coinvolgere  gli altri in qualche gioco o attività, ma sono […]