fbpx

amicizia

Con la serie di L’Eco del Bosco, Marco Iosa ci ha abituati a storie divertenti, avventurose e che toccano tematiche importanti con leggerezza e ironia,  magnificamente accompagnate dalle illustrazioni incisive di Giovanni Nori che ne rendono il sottile umorismo.

Anche con l’ultimo libro della serie, I mondiali dell’Olympic Boscaglia, non ci delude e ci regala una storia spassosa ed emozionante. Questa volta il ruvido Lupo e la solare reporter Polly Pec, sono gli inviati speciali ai Mondiali. Devono seguire la squadra del Bosco, l’Olympic Boscaglia, che, incredibilmente, si è qualificata al Campionato del Mondo di calcio degli animali. L’Olympic Boscaglia non brilla certo per le sue doti calcistiche e dovrà vedersela con dei colossi come il Real Felix, l’Atletico Canid e l’African Squad.

I nostri si sentono spacciati e sono già pronti a tornare a casa dopo la prima sconfitta. Ma a volte le cose vanno diversamente e tra colpi di scena, vecchie amicizie e inimicizie, l’Olympic Boscaglia lascerà tutti a bocca aperta risalendo la classifica. Come finirà? L’Olympic Boscaglia porterà a casa a coppa?

Divertente e intelligente, I mondiali dell’Olympic Boscaglia, piacerà a tutti, anche chi come me il calcio non lo segue, ma le notizie le legge e conosce i calciatori di oggi, di ieri e dell’altro ieri. Come non ridacchiare nel seguire le gesta calcistiche di Er Lupone e il suo cucchiaio? E Leonaldo? I rimandi al mondo del calcio italiano sono chiari e ci fanno sorridere.

C’è molto calcio in questa storia, c’è l’emozione di giocare e il tatticismo, ma anche la lealtà e la voglia di farcela. C’è anche molto giornalismo perché tra le righe, e tra un colpo di scena e l’altro, nei dialoghi tra Polly Pec e Lupo, Marco Iosa ci racconta con freschezza e senza quasi che ce ne accorgiamo come nasce una notizia e come si creano le false notizie. Come fanno le buone storie, la serie L’Eco del Bosco, e questo libro in particolare, ci racconta la vita, mentre ci parla di tutt’altro. Sembra.

I mondiali dell’Olympic Boscaglia è sicuramente una storia di calcio ma anche una bella storia di correttezza che racconta l’importanza della verità e il dovere che abbiamo tutti di verificare le notizie, prima di divulgarle.

Piacerà questo libro a chi ama il calcio perché il racconto delle partite è serrato e affascinate, a chi il calcio non lo segue però ama lo sport e le competizioni sportive, a chi ama le storie belle che parlano di amicizia, correttezza e che fanno ridere.

Ottimo per la lettura condivisa e per la lettura autonoma. Cosa cercare di più in quest’estate di Europei?

Marco Iosa, L’eco del bosco. I mondiali dell’Olympic Boscaglia, illustrazioni di Giovanni Nori, Camelozampa, 2021.

1 Luglio 2021

Mondiali da leccarsi i baffi!

Con la serie di L’Eco del Bosco, Marco Iosa ci ha abituati a storie divertenti, avventurose e che toccano tematiche importanti con leggerezza e ironia,  magnificamente […]
30 Giugno 2021

C’è di nuovo Anastasia.

Dal 17 giugno scorso è di nuovo nelle librerie italiane un’intraprendente ragazzina: Anastasia Krupnik. Creata dalla scrittrice statunitense Lois Lowry, Anastasia Krupnik è la protagonista di […]
16 Giugno 2021

Un fratello incontrato per caso

Difficile definire questo libro. E già questo è un elemento a suo favore. Come fratello e sorella di Karin Koch, tradotto da Alessandra Petrelli e editato […]
9 Giugno 2021

Jamal e Frida soli e segreti

Come forse molti e molte, ho dei momenti di forte ansia. Allora comincio a fare pensieri assurdi su cose che mi potrebbero accadere. Che cosa farei […]