Orecchio Acerbo

Crockett, l’uomo che traccia la linea e racconta.

Quarantasei anni fa, l’11 luglio 1975, ci lasciava Crockett Johnson, aveva 68 anni e aveva scritto una delle pagine più importanti della letteratura per ragazzi, nonostante non avesse mai pensato di fare l’autore né l’illustratore. Aveva iniziato come fumettista e poi, dal 1965 in poi, dopo aver regalato

Leggi tutto »

Berta che vuole solo disegnare.

Le ali di Berta di Sara Lundberg, traduzione di Maria Valeria D’Avino, editato da Orecchio Acerbo, è un libro che  racconta tanto. Innanzitutto l’autrice è un’artista poliedrica che spazia dal teatro al cinema alla pittura. Svedese, ha studiato al Royal Academy of Fine Arts di Stoccolma e si

Leggi tutto »

Museum, chi guarda chi?

Finalmente Museum ( di Javier Sáez-Castán, illustrazioni di Manuel Marsol, Orecchio Acerbo, 2019) è nelle mie mani. Lo avevo adocchiato a Più Libri Più Liberi a dicembre dello scorso anno e mai più dimenticato. È un libro difficile da definire.  Quadrato, sembra un piccolo quadro; il titolo rimanda

Leggi tutto »

Gli ultimi articoli