Shhhhh, arriva il Maestro

C’è un bisbigliare e parlare di nascosto in questo libro. Sguardi furtivi e sbirciatine. A parlare e raccontare sono Le tre Grazie, Napoleone, George Washington e Paolina Bonaparte. O meglio le loro statue che nel laboratorio di Antonio Canova, quando il Maestro non c’è, chiacchierano, bisticciano e fanno ipotesi sulla prossima opera dello scultore di Possagno.

Eccolo che arriva! Veloci le tre grazie si rimettono in posa; il Maestro entra, stanco e impolverato dal viaggio. Ha un’idea, perché subito prende il taccuino, le statue sanno cosa vuol dire: Canova fa sempre degli schizzi del suo lavoro e poi passa a dei modellini in creta. Cosa farà? Sbirciano le statue e quando lo scultore va a dormire, fanno mille congetture.

Poetico e tenero, In Corso d’opera. Antonio Canova racconta in maniera romanzata la vecchiaia del grande artista; a raccontare sono le sue opere e lo fanno come dei nipoti che raccontano del vecchio nonno che ha fatto tanto per loro, ma ora è vecchio e stanco. C’è tenerezza nelle loro parole, quasi cura. Noi attraverso la loro narrazione apprendiamo il metodo di lavoro, innovativo, di Antonio Canova, impariamo a conoscerlo e ad apprezzare le sue opere.  

Stella Nosella autrice delle parole, racconta, con freschezza, dolcezza e un pizzico di ironia, le statue e i busti che chiacchierano e bisticciano; Andrea Oberosler, autore delle immagini, narra usando la penna BIC che conferisce alle immagini chiaroscuri e ombre e ci introduce nel laboratorio di Canova dove lo scultore lavorava alla luce di una candela. La compostezza delle sculture contrasta comicamente con le battute sagaci che si scambiano tra loro.

La nuova Collana “In Corso d’Opera” è dedicata alle collaborazioni con i Beni Culturali e le aree didattiche dei musei con lo scopo di far conoscere e amare ai più piccoli l’arte e perché no, farla scoprie e riscoprire ai grandi..

Il libro è stato realizzato con il patrocinio della Fondazione Canova e la sezione didattica del Museo Gypsoteca Canoviana di Possagno, in vista del 2022, anno Canoviano, che sarà ricco di eventi.

Stella Nosella, In corso d’opera. Antonio Canova, illustrazioni di Andrea Oberosler, L’orto della Cultura, 2021