fbpx

Io sono pigiamista, e tu?

Io sono pigiamista, e tu?

Sono una pigiamista! Lo dico chiaramente e senza remore. Avendo lavorato sempre in proprio e anche molto da casa e avendo un lavoro a tratti molto creativo (per cui mi alzo con un’idea fissa e mi metto a lavorare mentre prendo il caffè), lo stare in pigiama è per me normale.

Per questo quando ho sentito parlare del Club delle Pigiamiste (serie ideata, scritta e illustrata da Giulia Binazzi e Chiara Leonardi,editata da Giunti) mi sono subito interessata. L’idea e i libri mi hanno affascinata.

Il Club delle Pigiamiste, le cui due prime storie sono uscite il 27 gennaio scorso (vedremo che questo non è proprio vero, ma per ora andiamo avanti) è l’inizio di una serie che farà innamorare tutti i bambini e tutte le bambine (ma anche molti adulti) che amano stare il pigiama la domenica mattina (ma non solo) e giocare a costruire mondi.

Già perché Alice e Caterina, amiche per la pelle e vicine di casa, amano sì stare in pigiama ma non sono per niente delle pigre.

La domenica mattina in genere si svegliano di buon ora e la prima che apre gli occhi bussa al muro per chiamare l’altra; in men che non si dica sono sul pianerottolo in pigiama e poi via in camera di Alice, dove, dopo aver girato il cartello “Non disturbare. Club delle pigiamiste”, le due bambine si lanciano in mille avventure, fatte di perigliose navigazioni, incredibili viaggi interplanetari e continui debutti teatrali.

Perché la pigiamtità non è pigrizia ma voglia di vivere giornate comodamente in pigiama riempiendole di mille avventure, giochi e creazioni.

Se credete che Alice e Caterina siano strane, ignorate che le due amiche hanno fondato un Club del quale fanno parte molte altre bambine sparse per il mondo. Quando qualcuna ha bisogno, riunisce il Gran Consiglio Mondiale delle Pigiamiste.

È ciò che accade nella prima avventura: Il Club delle Pigiamiste. Non disturbare.

Alice e Caterina hanno un problema! È arrivato nel loro palazzo un bambino (maschio!) che chiede loro se possono giocare insieme la domenica mattina, poiché i genitori dormono fino a tardi.

Le due amiche sono in difficoltà. Rocco, questo il nome del nuovo vicino, sarà un vero pigiamista? E poi è un maschio! Velocemente le due ragazzine, grazie ai tablet e a internet, si mettono in contatto con le altre componenti del Club in giro per il mondo e discutono il da farsi.

Se Rocco sarà accolto nel Club, non ve lo dico, perché l’avventura merita veramente di essere letta.

Nella seconda storia della serie, Il Club delle Pigiamiste. Grandi vacanze, Alice a Caterina si trovano ad affrontare un altro problema (perché c’è sempre qualcuno che minaccia la pigiamistità delle vere pigiamiste!)

Questa volta la minaccia è Lisa, la cugina di Alice che è venuta a passare le vacanze a casa degli zii. Lisa è una ragazzina dinamica e piena di energie. In pochi minuti allestisce una piccola palestra nella stanza di Alice e, al suono di Hop Hop, vorrebbe coinvolgere le due ragazzine in ruote, corse, spaccate e sollevamento pesi.

Occorre riunire urgentemente il Gran Consiglio.

Troveranno Alice e Caterina una soluzione? Lisa potrà entrare nel Club?Ognuna dovrà guardare le realtà delle altre con occhi nuovi.

Se qualche adulto pensa che Alice e Caterina siano due mollaccione pigre, bhe, come ho già detto e ribadisco vi sbagliate, sono solo due pigiamiste. Leggere per credere!

Due storie fresche e divertenti che raccontano di amicizia e di condivisione ma anche di voglia di creare avventure e di crearsi uno spazio segreto senza adulti, che infatti non appaiono mai nelle illustrazioni. 

Il Club delle Pigiamiste è un progetto nato qualche anno fa come auto-produzione, a cura di Giulia Binazzi e Chiara Leonardi, che sono rispettivamente l’autrice dei testi e delle illustrazioni.

Giulia e Chiara, dopo aver osservato che le loro bambine amavano stare in pigiama e giocare in mille e più modi, hanno l’idea di cominciare a raccontare storie su la pigiamistità. Non trovando, inizialmente, nessun editore cui interessasse il progetto ed essendo entrambe due professioniste della comunicazione, decidono di auto prodursi, concependo un prodotto di alto livello (anche perché le due nostre autrici, si sono anche messe a studiare e si sono confrontate con autori, illustratori e grafici) che, infatti, è accolto subito ottimamente. Potete ascoltare la loro storia nell’intervista di Francesca Tamberlani sulla pagina di Milkbook: https://fb.watch/3BdpBIaDLJ/.

Il progetto è poi stato scoperto da Giunti che ha pubblicato le prime due storie e pubblicherà le prossime. E noi le aspettiamo curiosi e curiose.

Alla fine di ogni storia ci sono delle indicazioni per creare un vero Club delle Pigiamiste, perché non c’è niente come la pigiamistità per accendere le creatività (e scusate la rima!).

Giulia Binazzi e Chiara Leonardi, Il Club delle Pigiamiste. Non disturbare, Giunti, 2021.

Giulia Binazzi e Chiara Leonardi, Il Club delle Pigiamiste. Grandi vacanze, Giunti, 2021.

L’immagine di copertina dell’articolo è presa dalla Pagina Fb del Club delle Pigiamiste:https://www.facebook.com/ilclubdellepigiamiste

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *