fbpx

Anime scalze

Conosco Fabio Geda per la saga di Berlin scritta insieme Marco Magnone (Mondadori). Saga che consiglio vivamente a tutti i lettori dagli 11 anni che amano il genere distopico.

Anime Scalze (Einaudi Stile Libero 2017) è completamente diverso. Fabio Geda ha lavorato per anni con gli adolescenti e si sente quando scrive di loro e per loro. C’è un amore, un rispetto e un’ammirazione che solo chi ama profondamente riesce ad avere. Non è un amore fatto di sdolcinatezze quello di Geda, ma di realtà cruda e brutale nei confronti degli adolescenti che sono “anime scalze”, ci dice (Incontro con Fabio Geda a Mare di Libri-Rimini 2017, intervistato da Matteo Biagi di http://www.qualcunoconcuicorrere.org/wordpress/ ). Perché essere scalzi è una buona metafora dell’adolescenza. Essere scalzi, liberi, esplorare, sentire con la pianta dei piedi (che bella la sensazione della sabbia di prima mattina o dell’erba fresca!!), ma anche pericolo di ferirsi con qualsiasi cosa sia a terra. Fragilità

Ercole ha quindi anni. Vive con la sorella ventenne, che si occupa di lui e della casa e un padre distratto, confuso e vagamente immaturo. La madre se ne è andata. Ercole la ricorda a tratti. Piccole cose, odori…

Ad occuparsi di lui la sorella Asia che nel tentativo di evitare l’interesse degli assistenti sociali e delle “persone di buon cuore” fa in modo che Ercole abbia sempre le magliette pulite, i quaderni, penne, matite. Ercole che un giorno si innamora e racconta di un’inesistente zia morta a cui portare fiori, per fermarsi dalla fioraia, nonna dell’amata. Ercole che non ha le idee chiare. Ercole che non ama leggere, ma quando si mette a leggere con l’amata (che si chiama Viola) “L’amico ritrovato”  capisce che quello è il suo libro. Ercole che fa cazzate e offende Viola. Ercole che decide di andare a cercare la madre. Ed allora che le cose precipitano, anche se inizialmente sembrava andare tutto bene. Gli adulti inconsistenti e immaturi non sono capaci di proteggere se stessi men che meno i loro cuccioli. Allora loro si proteggono da soli e, a volte, si mettono nei pasticci. E ci stupiscono.

Bello, poetico, duro, a volte ironico.

Fabio Geda, Anime scalze, Einaudi Stile Libro 2017

14 Luglio 2017

Girandolando incontro Ercole. Un’anima scalza

Conosco Fabio Geda per la saga di Berlin scritta insieme Marco Magnone (Mondadori). Saga che consiglio vivamente a tutti i lettori dagli 11 anni che amano […]